03/04-02-2018-Ancona

Campionati Italiani Juniores Promesse, siamo tornati da Ancona con un atleta stratosferico, come il suo primato Nazionale ed un atleta ritrovato.

Partiamo da Mattia Montini, quello che ha fatto ad Ancona è qualcosa di stratosferico. Ha migliorato il primato Italiano dei 60hs juniores di quasi due decimi, il precedente limite 7"81 di Lorenzo Perini era datato 2012. Il suo 7"64 lo colloca in cima al mondo per il 2018, con il suo allenatore Stefano Longoni avevano preparato questo evento e sono arrivati nel migliore dei modi conquistando il titolo. L'altro atleta ritrovato è Andrea Aldeghi, dopo il titolo Allievi del 2013, un paio di stagioni sfortunate costellate da infortuni, ora Andrea si sta riprendendo e lo dimostra questa medaglia di bronzo al suo ultimo anno di categoria promesse il suo m.7.60 lo riporta in auge. Ma non ci siamo dimenticati degli altri: La 4x200 con Gabriele Bergna, Simone Tarchini, Jacopo Casartelli e Mattia Montini 1'31"04/4ª, Gabriele Bergna jm 60p 6"95 p.p/6º, Mattia Castellazzi pm peso m.15.21 p.p/6º, Julian Scutareanu pm alto m.2.05/6º, Michele Longhi pm alto m.2.02/8º, Marco Leone pm asta m.4.45/8º e in batteria dei 60hs 8"48 non ha disputato la semifinale perchè concomitante con l'asta, Luca Barbini jm asta m.4.25/10º, Federica Lega jf 400p 58"33 p.p/10ª, Asia Lambrughi pf triplo m.11.85/12ª, Christian Iacovone jm lungo m.6.28/14º, Federica Maggi pf lungo m.5.30/20ª, Giulia Mazzoleni pf 60p 8"11 p.p/34ª, Valentina Dragone jf 60hs 8"99p.p/12ª, Simone Tarchini 60p 7"04/12º, Sfortunato Andrea Monti jm ,dopo aver corso la batteria dei 60hs in 8"76/23º nella gara dell'asta nei salti di prova mentre saltava rompeva l'asta e finiva in cassetta infortunandosi, in gara non superava la misura d'ingresso, italiano da accantonare per Andrea e ripartire per la stagione Outdoor. Complimenti da parte della società a tutti gli atleti ed allenatori.

Stampa Email